Musikverlag Kliment
Kolingasse 15, 1090 Wien, Österreich, Tel. +43 1 317 5147-0, Fax +43 1 317 5147-20
Deutsch|English|Español|Français|Nederlands
 Katalog
Corsi/libri per strumenti individuali
Cd
Libri
Ensembles
 Infos
Compositori
Concerti/band
Abbreviazioni
Spartiti/ colonne sonoreSpartiti/ colonne sonore
Champagner-Polka - clicca per un'immagine più grande
clicca per un'immagine più grande
Champagner-Polka - Esempio di spartiti
Esempio di spartiti
Titolo Champagner-Polka
Categoria Concert/wind/brass band
Sottocategoria Konzertpolka
Instrumentation Ha (orchestra di strumenti a faito)
N. di articolo della casa editrice KL 1786
Anno di pubblicazione 2000
Price 60,00 EUR (incl. 10 % VAT austriaca)
Compositore Strauss, Johann Sohn
Arrangiatore Suppan, Armin
Opus no. Op.211
Livello di difficoltà 2
Duration 2:50
Ulteriori informazioni / contenuti La prima dell'opera ebbe luogo il 31.07.1858 a Pawlowsk (ru). La prima rappresentazione viennese del 21/11/1858 al Volksgarten.
Esempio di spartiti Esempio di spartiti clicca qui
Esempio di partitura Esempio di partitura clicca qui
Campione del suono
Esempi di video Do you know of a video that demonstrates this item well? Please send us a link or send us the video via e-mail (office@kliment.at) or snail mail. Thank you.
Disponibile sì
Programme notes: additional text

La "Champagne Polka" deve la sua origine anche all'esibizione ospite di Johann Strauss a Pavlovsk e vi fu creata nell'estate del 1858. Fu poi eseguita per la prima volta dalla locale Cappella di Strauss sotto la direzione di Johann Strauss.
La polka è descritta come uno "scherzo musicale". Il suo titolo originale alla prima a Pavlovsk in occasione del "Grande Festival della Musica", collegato anche al terzo concerto di beneficenza a favore di Johann Strauss, era "Bowl Champagne Polka", il che significa che oltre allo champagne, il punch è stato aggiunto come elemento animatore o si deve pensare allo champagne come a un punch. In questa polka si imita musicalmente la stappatura dei tappi delle bottiglie di champagne.
Nella seconda parte del trio si ascolta una melodia di Joseph Wilde del 1811, diventata canzone popolare, il cui testo allude alla bancarotta nazionale dell'epoca, anche se ritmicamente alterato: "è tutto uno per me, è tutto uno per me, che io abbia o meno i soldi". Ora, se alcuni ricercatori vedono questa come un'allusione alla riforma monetaria del 1857, quando la moneta del fiorino fu sostituita dalla moneta della corona, può sembrare un'interpretazione eccessiva. Questa lirica è piuttosto l'espressione di un atteggiamento spensierato del viennese, che compra lo champagne quando ne ha voglia e che non presta attenzione ai suoi mezzi finanziari. Chi è disposto a sacrificare l'"ultima corona" per il buon vino, ha anche sete e vuole spegnerlo, anche se è "toro", cioè quasi squattrinato, tali formulazioni si ritrovano in continuazione, fino al testo "Jung san ma, fesch san ma", che Robert Stolz ha messo in musica. La joie de vivre viennese e una disattenzione che rasenta l'esuberanza per quanto riguarda i mezzi finanziari quando si tratta di festeggiare, che include anche l'alcol, nel caso particolare dello champagne, Johann Strauss potrebbe aver pensato a questo piuttosto che alla riforma monetaria. Tanto più che non sarebbe stato così estraneo a questa natura.
Format/Umfang EUR
Champagner-Polka - clicca qui Champagner-Polka (orchestra di strumenti a faito) 60,00
Tritsch Tratsch - clicca qui Tritsch Tratsch, Audio-CD

prodotti disponibili Per ordinare l'articolo e fai il login (clicca qui).


Per visionare alcuni esempi di di spartiti hai bisogno di Adobe Reader, che può essere scaricato gratuitamente cliccando su uno dei seguenti link.

Adobe Reader

Per ascoltare alcuni esempi di suoni hai bisogno di un lettore MP3, che può essere scaricato gratuitamente cliccando su uno dei seguenti link

Empfehlungen:
Heurigenbrüder von Julius Fucik, arr. Stefan Ebner - hier klicken

Max und Moritz - Das neue Kindermusical, Buch und CD - hier klicken
Created by MusicaInfo.net